Spinelli: “Donadoni prima scelta”

“Però posso dire che chi si merita con il lavoro la panchina, va premiato. E Sottil rimane” aggiunge il presidente del Livorno.

“Complimenti all’allenatore e ai giocatori. Il presidente può fare ben poco in campo”. A fare i complimenti per la promozione in Serie B alla sua squadra, ai microfoni di Rmc Sport, è stato il presidente del Livorno Aldo Spinelli.

“Il prossimo anno puntiamo alla parte medio-alta della classifica – ha detto -. Ci portiamo dietro i giocatori della promozione, ma vogliamo fare una squadra che lotti per qualcosa d’importante. In tre anni vogliamo programmare il sogno Serie A. Non poniamoci mai limiti, poi dopo 19 anni ho un aiuto in società e questo è importante”.

Poi un accenno a Cristiano Lucarelli: “Quest’anno abbiamo dato piena fiducia a Sottil. Ha messo intensità nel suo lavoro e ho avuto ampie garanzie in merito a lui. Chiaramente Lucarelli è rimasto nel cuore, nel mio e in quello dei tifosi. Ha fatto grandi sacrifici per arrivare qui. Però posso dire che chi si merita con il lavoro la panchina, va premiato. E Sottil rimane. Un giorno, se sarò ancora nel calcio, Lucarelli lo porterei. Ma anche Donadoni. A lui ho fatto un torto anni fa, ma se dovessi andare in A e dovessi cambiare, la prima scelta sarebbe Roberto, perché è un grande allenatore e una grande persona. Sono in debito con lui, così come con Lucarelli. Donadoni merita una grande di serie A”.

Potrebbero interessarti anche...