Roberto Breda ha una dedica speciale

Il Perugia soffre, ma batte l’Ascoli e risale la classifica.

Il Perugia infila la seconda vittoria interna consecutiva, ma con modalità molto differenti rispetto alla goleada contro.

L’Ascoli è domato solo nei minuti di recupero al termine di una gara molto sofferta, come ammesso a fine gara dal tecnico degli umbri Roberto Breda: “È stata una partita difficile con enormi difficoltà, l’Ascoli è una squadra difficile da affrontare i ragazzi hanno cercato di essere positivi e propositivi. Sono contento per Falco. Siamo partiti contratti, poi con il tempo ci siamo un po’ sciolti, era fondamentale non subire gol, perché dopo otto reti prese era importante trovare equilibrio, l’importante è lavorare sempre e crederci fino alla fine”.

C’è tempo anche per una dedica speciale: “Questa vittoria è per mia figlia Benedetta che oggi compie gli anni, la settimana scorsa ha fatto la cresima e non ho potuto esserci”.
La prossima gara non è banale per il mister, sul campo dell’amata Salernitana: “Ci aspetta una battaglia ma credo che possiamo fare un bel lavoro” 
 

Potrebbero interessarti anche...