Cagliari, è crisi nera

I rossoblù cadono ancora al Sant’Elia nel posticipo contro il Perugia: 0-2 e squadra in ritiro.

Il Cagliari è in cortocircuito. Nel posticipo della 31esima giornata di Serie B, la squadra di Rastelli manca la possibilità di tornare in testa alla classifica grazie alla sconfitta del Crotone a Brescia incappando nella seconda sconfitta interna consecutiva.

Al Sant’Elia dopo il Novara passa anche il Perugia, che infila la terza vittoria consecutiva rilanciandosi ai margini della zona playoff e confermandosi ammazza-grandi dopo la vittoria in casa del Crotone.

Finisce 2-0: umbri in vantaggio al 33′ del primo tempo con Sanin Prcic, autore di un bel destro rasoterra dal limite su servizio di Rizzo, poi al 92′ raddoppia in contropiede Mato Milos. Per Prcic, arrivato a gennaio in prestito dal Torino, è il 4° gol stagionale, compreso quello che ha deciso il derby contro la Ternana.

Per la mole di occasioni prodotte dal Cagliari il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma dal punto di vista del gioco i rossoblù hanno deluso, in particolare nel secondo tempo, confermando di vivere il peggior momento della stagione.

Solo iniziative individuali per la squadra di Rastelli, vicina al gol in avvio con Farias e Joao Pedro, stoppati però dalle parate di Antonio Rosati, tra i migliori in campo e decisivo anche sul finire del primo tempo su Sau e su colpo di testa di Salamon. Anche il Perugia però ha avuto buone occasioni in contropiede, sprecando per due volte con Aguirre, prima e dopo il gol del vantaggio. 

Nella ripresa Cagliari stabilmente in attacco, ma su ritmi troppo compassati e senza più impegnare Rosati. Alla fine per Storari e compagni arrivano anche i primi fischi stagionali e la decisione della società di mandare la squadra in ritiro fino alla partita contro il Vicenza.

Per il Cagliari un punto nelle ultitme 4 partite, ma il vantaggio sul terzo posto resta rassicutante: 10 punti.

Classifica: Crotone 63; Cagliari 62; Novara (-2) 52; Cesena, Spezia 50; Pescara 49; Virtus Entella, Brescia 48; Bari 47; Trapani 44; Avellino, Perugia 43; Ternana 37; V. Lanciano (-1) 36; Latina, Modena, Ascoli 35; Livorno, Pro Vercelli 33; Vicenza 31; Salernitana 30; Como 23
 

Potrebbero interessarti anche...